Introduzione

4968/400R
- Complicazioni
Carica manuale

Il Patek Philippe « Diamond Ribbon » abbraccia la gioielleria e si presenta con lunetta e quadrante impreziositi da un’originalissima spirale di 587 diamanti incastonati. Il tempo è scandito da indici in rubini. Nel cuore di questo orologio gioiello batte un movimento meccanico a carica manuale con fasi lunari di grande precisione.


Movimento meccanico a carica manuale. Calibro 215 PS LU. Diamond Ribbon Joaillerie. Fasi lunari. Quadrante ausiliario per i piccoli secondi. Lunetta e quadrante incastonati con 587 diamanti di grandezza graduata per formare una spirale (~3,02 ct), 12 indici in rubini (~0,11 ct). Fibbia ad ardiglione incastonata con 32 diamanti (~0.25 ct). Placca del quadrante in oro 18 ct. Cinturino in alligatore a squama quadrata, cucito a mano, rosso ciliegia lucido, fibbia ad ardiglione incastonata con 32 diamanti (~0,25 ct). In oro rosa. Fondo cassa in cristallo di zaffiro. Impermeabile fino a 30 m. Diametro della cassa: 33,3 mm. Spessore: 7.98 mm.

Prezzo:

Questo orologio è stato aggiunto alla lista dei desideri

Altre versioni

Calibro

215 PS LU
Carica manuale

Patek Philippe Calibro 215 PS LU - Fronte
Fronte Retro

215 PS LU
Carica manuale

Fasi lunari. Diametro: 21,9 mm. Spessore: 3 mm. Componenti: 157. Rubini: 18. Riserva di carica: min.39 - max. 44 ore. Bilanciere: Gyromax®. Frequenza: 28.800 alternanze/ora (4 Hz). Spirale del bilanciere: Spiromax®.

Regolazioni

Come si regola l'indicatore delle fasi lunari?

calendario lunare
calendario lunare
calendario lunare
calendario lunare
calendario lunare
calendario lunare
calendario lunare
Il disco, ricavato da una lastra di corindone (cristallo di zaffiro) e decorato con stelle e due lune dorate su fondo blu o bianco, a rappresentare la volta celeste, ruota all’interno di una finestrella.

L'oro è depositato sul disco mediante un procedimento sotto vuoto che ricorre a una maschera fotografica per dare forma alle lune e alle stelle. Il bordo superiore della finestrella è sagomato in modo da riprodurre visivamente il ciclo lunare.

All’inizio di ogni lunazione, una delle due lune dorate appare nella zona sinistra della finestrella; inizialmente forma una falce di luna crescente, emergendo da dietro la sagoma tonda, poi cresce progressivamente con il passare dei giorni.

A metà ciclo lunare la luna piena è visibile al centro del quadrante, poi inizia la fase calante andando a nascondersi dietro la seconda sagoma tonda.

Quando questa prima luna è completamente scomparsa, la seconda luna raffigurata sul disco è pronta a fare capolino da sinistra.

Savoir-faire

Attenzione ai dettagli
Incastonatura

Che si parli di rubini, smeraldi, zaffiri o diamanti, ogni pietra preziosa deve soddisfare i rigorosi standard del Sigillo Patek Philippe ed essere un esemplare di qualità eccellente. La Manifattura impiega solo diamanti di purezza “Internally Flawless” e di gradazioni cromatiche comprese tra D (bianco eccezionale +) e G (bianco extra); il taglio deve corrispondere alle specifiche internazionali “excellent” o “very good”. Le pietre preziose sono tutte incastonate a mano e non sono mai incollate con sostanze adesive. L’incastonatore sistema la pietra nella noyure e ribatte il bordo metallico circostante, quasi sempre d’oro, per fissarla in posizione. In caso di file di pietre controlla che tutte le gemme si trovino alla medesima altezza e siano orientate nella stessa direzione. Tiene poi sempre conto della forma e del carattere di ogni singola pietra, per esaltarne bellezza e lucentezza, nell’incastonatura tradizionale (a grani), nell’incastonatura “aleatoria" (che ricorda un cielo stellato) o quando i diamanti taglio baguette sono utilizzati a mo’ di indici.

Il nostro sito utilizza i cookie per garantire il corretto funzionamento delle procedure e le analisi, come descritto nella nostra "cookie policy", e per offrirti la migliore esperienza di navigazione. Continuando la navigazione senza modificare le impostazioni accetti l'utilizzo dei cookie.

OK