Introduzione

5270P
- Grandi Complicazioni
Carica manuale

Erede di un grande classico Patek Philippe dal 1941, il cronografo con calendario perpetuo Ref. 5270 adotta per la prima volta il platino. Il quadrante opalino dorato con giorno e mese all’interno di una doppia finestrella a ore 12 e datario a lancetta a ore 6, si fa notare per il tocco “vintage” abbinato all’estrema leggibilità. Il movimento cronografo di architettura tradizionale (frizione orizzontale, ruota a colonne e carica manuale) si distingue per le sei innovazioni brevettate.


Movimento meccanico a carica manuale. Calibro CH 29-535 PS Q. Cronografo. Lancetta del cronografo al centro e contatore 30 minuti istantaneo. Calendario perpetuo. Fasi lunari. Giorno della settimana, mese, anno bisestile e indicazione giorno/notte a finestrella. Data a lancetta. Quadrante ausiliario per i piccoli secondi. Scala tachimetrica. Opalino dorato con cifre applicate in oro brunito. Cinturino in alligatore a squama quadrata, cucito a mano, bruno cioccolato lucido, fermaglio déployant. In platino. Fondo cassa in cristallo di zaffiro e fondo pieno intercambiabili. Impermeabile fino a 30 m. Diametro cassa: 41 mm. Spessore: 12,4 mm.

Prezzo:

TOGGLE
Questo orologio è stato aggiunto alla lista dei desideri

Altre versioni

Calibro

CH 29-535 PS Q
Carica manuale

Patek Philippe Calibro CH 29-535 PS Q - Fronte
Fronte Retro

CH 29-535 PS Q
Carica manuale

Cronografo. Lancetta del cronografo al centro e contatore 30 minuti istantaneo. Calendario perpetuo e indicazione giorno/notte. Fasi lunari. Diametro: 32 mm. Spessore: 7 mm. Componenti: 456. Rubini: 33. Riserva di carica a cronografo disinnestato: min. 55 ore – max 65 ore. Bilanciere: Gyromax ®. Frequenza: 28.800 alternanze/ora (4 Hz). Spirale del bilanciere: Breguet. Segno distintivo: Sigillo Patek Philippe.

Regolazioni

Come si regola l'indicatore delle fasi lunari?

calendario lunare
calendario lunare
calendario lunare
calendario lunare
calendario lunare
calendario lunare
calendario lunare
Il disco, ricavato da una lastra di corindone (cristallo di zaffiro) e decorato con stelle e due lune dorate su fondo blu o bianco, a rappresentare la volta celeste, ruota all’interno di una finestrella.

L'oro è depositato sul disco mediante un procedimento sotto vuoto che ricorre a una maschera fotografica per dare forma alle lune e alle stelle. Il bordo superiore della finestrella è sagomato in modo da riprodurre visivamente il ciclo lunare.

All’inizio di ogni lunazione, una delle due lune dorate appare nella zona sinistra della finestrella; inizialmente forma una falce di luna crescente, emergendo da dietro la sagoma tonda, poi cresce progressivamente con il passare dei giorni.

A metà ciclo lunare la luna piena è visibile al centro del quadrante, poi inizia la fase calante andando a nascondersi dietro la seconda sagoma tonda.

Quando questa prima luna è completamente scomparsa, la seconda luna raffigurata sul disco è pronta a fare capolino da sinistra.

Indicatore degli anni bisestili

L’indicatore dell’anno bisestile vi indica se un anno è bisestile o non lo è. Gli anni bisestili sono identificati dalla cifra romana IV oppure dal numero 4.
Vi preghiamo di selezionare un anno e cliccare su “Calcolare” per avere il ciclo dell’anno.
2017
Anno I
2018
Anno II
2019
Anno III
2020
Anno IV
2021
Anno I
2022
Anno II
2023
Anno III
2024
Anno IV
2025
Anno I
2026
Anno II
2027
Anno III
2028
Anno IV

Il nostro sito utilizza i cookie per garantire il corretto funzionamento delle procedure e le analisi, come descritto nella nostra "cookie policy", e per offrirti la migliore esperienza di navigazione. Continuando la navigazione senza modificare le impostazioni accetti l'utilizzo dei cookie.

OK