Introduzione

5724G
- Nautilus
Carica automatica

Con la forma ottagonale arrotondata della lunetta, l’ingegnosa architettura a oblò della cassa e il quadrante con motivo orizzontale a rilievo, il Nautilus riassume in sé, dal 1976, il concetto dell’orologio sportivo elegante. Quarant’anni dopo, si declina in una splendida collezione di segnatempo da uomo e da donna, in acciaio, oro rosa, oro bianco o in versione bitonale, che accompagnano con classe gli stili di vita più attivi.


Movimento meccanico a carica automatica. Calibro 240 PS IRM C LU. Fasi lunari. Datario. Indicatore della riserva di carica. Quadrante ausiliario per i piccoli secondi. Cassa incastonata con 44 diamanti baguette (~7,4 carati). Fermaglio déployant con 6 diamanti baguette (~0,8 carati). Fermaglio déployant Nautilus. Quadrante nero-blu, indici delle ore applicati in oro con rivestimento luminescente. Larghezze del cinturino, anse e fermaglio: 25x18 mm. Cinturino in alligatore blu marino lucido. Corona a vite. Fondo cassa in cristallo di zaffiro. Cassa: in oro bianco. Impermeabile fino a 60 m. Diametro cassa (da ore 10 a ore 16): 40 mm. Spessore: 8,71 mm.

Prezzo:

TOGGLE
Questo orologio è stato aggiunto alla lista dei desideri

Altre versioni

Calibro

240 PS IRM C LU
Carica automatica

Patek Philippe Calibro 240 PS IRM C LU - Fronte
Fronte Retro

240 PS IRM C LU
Carica automatica

Datario. Fasi lunari. Diametro: 31 mm. Spessore: 3,98 mm. Componenti: 265. Ponti: 11. Rubini: 29. Riserva di carica: min. 38 ore – max 48 ore. Minirotore decentrato in oro 22 carati. Bilanciere: Gyromax®. Frequenza: 21.600 alternanze / ora (3 Hz). Spirale del bilanciere: Spiromax®. Segno distintivo: Sigillo Patek Philippe. Brevetto: CH 595 653.

Regolazioni

Come si regola l'indicatore delle fasi lunari?

calendario lunare
calendario lunare
calendario lunare
calendario lunare
calendario lunare
calendario lunare
calendario lunare
Il disco, ricavato da una lastra di corindone (cristallo di zaffiro) e decorato con stelle e due lune dorate su fondo blu o bianco, a rappresentare la volta celeste, ruota all’interno di una finestrella.

L'oro è depositato sul disco mediante un procedimento sotto vuoto che ricorre a una maschera fotografica per dare forma alle lune e alle stelle. Il bordo superiore della finestrella è sagomato in modo da riprodurre visivamente il ciclo lunare.

All’inizio di ogni lunazione, una delle due lune dorate appare nella zona sinistra della finestrella; inizialmente forma una falce di luna crescente, emergendo da dietro la sagoma tonda, poi cresce progressivamente con il passare dei giorni.

A metà ciclo lunare la luna piena è visibile al centro del quadrante, poi inizia la fase calante andando a nascondersi dietro la seconda sagoma tonda.

Quando questa prima luna è completamente scomparsa, la seconda luna raffigurata sul disco è pronta a fare capolino da sinistra.

Savoir-faire

Attenzione ai dettagli
Incastonatura

Ogni pietra preziosa destinata a una cassa o a un bracciale, sia essa un diamante, un rubino, uno zaffiro o uno smeraldo, deve essere la migliore nel suo genere e rispettare i rigidi standard imposti dal Sigillo Patek Philippe. La Maison utilizza solo gemme perfette, di gradazioni cromatiche comprese tra D (bianco eccezionale +) e G (bianco extra). La purezza del diamante risponde sempre a un grado di perfezione interna altissimo (IF) e il taglio della pietra dev’essere impeccabile: la precisione del taglio è essenziale anche al fine di assicurare un’incastonatura regolare e stabile. Il compito degli incastonatori è posizionare le gemme a regola d’arte, garantendone la stabilità ed esaltandone al massimo la bellezza. Da Patek Philippe le pietre preziose vengono incastonate alla vecchia maniera: a mano e senza l’impiego di alcun tipo di sostanza adesiva. Nella montatura a castone l’incastonatore posiziona ogni pietra preziosa nella noyure e la fissa ribattendo il bordo metallico circostante (generalmente in oro); nell’incastonatura invisibile la gemma ha un fine solco sulla superficie inferiore che va a incastrarsi sui rilievi del supporto. Le gemme devono risultare tutte alla stessa altezza, puntare nella stessa direzione e garantire una tenuta saldissima. Precisione e rispetto della forma e del carattere sono fondamentali per esaltare la bellezza di ogni pietra e portarla al massimo del suo splendore.

Il nostro sito utilizza i cookie per garantire il corretto funzionamento delle procedure e le analisi, come descritto nella nostra "cookie policy", e per offrirti la migliore esperienza di navigazione. Continuando la navigazione senza modificare le impostazioni accetti l'utilizzo dei cookie.

OK