Introduzione

5180/1R
- Complicazioni
Carica automatica

Patek Philippe interpreta il suo Calatrava scheletrato con questa versione in oro rosa. Il famoso calibro 240 extra piatto a carica automatica – che festeggia nel 2017 il suo 40o anniversario – è interamente traforato, decorato e inciso a mano, con un lavoro di incisione di circa 130 ore. Il rotore è decorato per la prima volta con il Sigillo Patek Philippe. Un omaggio ai mestieri di alto artigianato scrupolosamente preservati dalla manifattura.


Movimento meccanico ultrapiatto scheletrato a carica automatica, interamente traforato, decorato e inciso a mano. Calibro 240 SQ. Movimento scheletrato decorato con incisioni a mano. Bracciale in oro rosa con fermaglio déployant. In oro rosa. Fondo cassa in cristallo di zaffiro. Impermeabile fino a 30 m. Diametro cassa: 39 mm. Spessore: 6.7 mm.

Prezzo:

Questo orologio è stato aggiunto alla lista dei desideri

Calibro

240 SQU
Carica automatica

Patek Philippe Calibro 240 SQU - Fronte
Fronte Retro

240 SQU
Carica automatica

Movimento scheletrato decorato con incisioni a mano. Diametro: 27,5 mm. Spessore: 2,53 mm. Componenti: 159. Ponti: 6. Rubini: 27. Riserva di carica min. 48 ore. Minirotore decentrato in oro 22 carati. Bilanciere: Gyromax®. Frequenza: 21.600 alternanze / ora (3 Hz). Brevetto: CH 595 653.

Biblioteca

Patek Philippe: La Biografia Autorizzata di Nicholas Foulkes

Interviste esclusive con i proprietari, i dipendenti e gli orologiai di oggi e di ieri, documenti inediti custoditi negli archivi dell'azienda, Patek Philippe: La Biografia Autorizzata celebra la storia di una manifattura unica. Nicholas Foulkes ripercorre la storia di Patek Philippe, partendo dal fondatore Antoine Norbert de Patek, giovane ufficiale di cavalleria che sostiene in Polonia un'insurrezione destinata a fallire. Foulkes ci racconta il suo esilio e la sua vita a Ginevra. Il suo incontro con l'orologiaio di grande talento Adrien Philippe, l'acquisizione dell'azienda nel 1932 da parte della famiglia Stern che, nell'arco di quattro generazioni, ha trasformato la maison nella leggenda che è oggi... (...)

Savoir-faire

Mestieri Rari
L’incisore

Il primo strumento dell’incisore è... la matita. Naturalmente si pensa subito al bulino, a uno dei molti bulini che affollano il suo banco di lavoro: chiunque resterebbe colpito da una simile varietà e quantità. Per l’incisore il bulino è una specie di estensione naturale della mano, così come la penna lo è per lo scrittore. Appuntito, squadrato, stondato, ma sempre e comunque affilato, questo utensile penetra la materia scavandone porzioni minuscole, tracciando solchi curvi o diritti di profondità variabile.

Comunicato stampa

Patek Philippe at Baselworld 2017

Un anno caratterizzato da due anniversari e da un’interessante selezione di novità. Gli importanti momenti nella storia di Patek Philippe, forte di 178 anni di attività ininterrotta, ricorrono negli anni come altrettanti anniversari da celebrare con il lancio di novità. Nel 2017, la manifattura ginevrina presenta un nuovo modello della collezione Aquanaut, che compie vent’anni. Sempre nel 2017, si festeggiano i 40 anni del calibro 240 ultrapiatto a carica automatica e le novità che lo contengono ne esaltano le numerose sfaccettature. Il futuro è già qui con il nuovo calendario perpetuo, intramontabile nel suo stile classico “vintage”, e con l’edizione limitata dell’orologio da viaggio Aquanaut Travel Time, che racchiude i più recenti sviluppi del “Patek Philippe Advanced Research”.

Altri modelli

Il nostro sito utilizza i cookie per garantire il corretto funzionamento delle procedure e le analisi, come descritto nella nostra "cookie policy", e per offrirti la migliore esperienza di navigazione. Continuando la navigazione senza modificare le impostazioni accetti l'utilizzo dei cookie.

OK