Introduzione

7041R
- Gondolo
Carica manuale

Con le sue casse rettangolari, tonneau o coussin, la collezione Gondolo raggruppa la maggior parte degli orologi Patek Philippe «di forma», il termine usato per le casse non tonde. Linee forti, stili senza tempo e geometrica semplicità sono una contemporanea interpretazione dello stile art déco, che aveva coinciso con una delle età d’oro di Patek Philippe. la manifattura s’impegna a dare nuova vita – aggiungendo un pizzico di modernità – ad alcuni dei pezzi storici che fanno parte del suo retaggio e possono essere ammirati nel Patek Philippe museum.


Movimento meccanico a carica manuale. Caliber 215 PS. Quadrante ausiliario dei secondi. Fianco della lunetta incastonato con 108 diamanti (~0,31 carati). Quadrante grené bianco argenté con cifre romane brune. Cinturino: in alligatore a squama quadrata, cucito a mano, castano scuro lucido, impunture color crema. Fibbia ad ardiglione. In oro rosa. Fondo cassa in cristallo di zaffiro. Impermeabile fino a 30 m. Dimensioni cassa: 30 x 33,8 mm. Spessore: 7.6 mm.

Prezzo:

Questo orologio è stato aggiunto alla lista dei desideri

Caliber

215 PS
Carica manuale

Patek Philippe Caliber 215 PS - Fronte
Fronte Retro

215 PS
Carica manuale

Quadrante ausiliario dei secondi. Diametro: 21,9 mm. Spessore: 2,55 mm. Componenti: 130. Ponti: 5. Rubini: 18. Riserva di carica min. 44 ore. Bilanciere: Gyromax®. Frequenza: 28.800 alternanze/ora (4 Hz). Spirale del bilanciere: Spiromax®. Segno distintivo: Sigillo Patek Philippe.

Savoir-faire

Attenzione ai dettagli
Incastonatura

Che si parli di rubini, smeraldi, zaffiri o diamanti, ogni pietra preziosa deve soddisfare i rigorosi standard del Sigillo Patek Philippe ed essere un esemplare di qualità eccellente. La Manifattura impiega solo diamanti di purezza “Internally Flawless” e di gradazioni cromatiche comprese tra D (bianco eccezionale +) e G (bianco extra); il taglio deve corrispondere alle specifiche internazionali “excellent” o “very good”. Le pietre preziose sono tutte incastonate a mano e non sono mai incollate con sostanze adesive. L’incastonatore sistema la pietra nella noyure e ribatte il bordo metallico circostante, quasi sempre d’oro, per fissarla in posizione. In caso di file di pietre controlla che tutte le gemme si trovino alla medesima altezza e siano orientate nella stessa direzione. Tiene poi sempre conto della forma e del carattere di ogni singola pietra, per esaltarne bellezza e lucentezza, nell’incastonatura tradizionale (a grani), nell’incastonatura “aleatoria" (che ricorda un cielo stellato) o quando i diamanti taglio baguette sono utilizzati a mo’ di indici.

We use cookies to deliver website functionality and analytics as described in our cookie policy and to ensure that we give you the best experience on our website. By continuing to use our website without changing the settings, you are agreeing to our use of cookies.

OK