Introduzione

7041R
- Gondolo
Carica manuale

Con le sue casse rettangolari, tonneau o coussin, la collezione Gondolo raggruppa la maggior parte degli orologi Patek Philippe «di forma», il termine usato per le casse non tonde. Linee forti, stili senza tempo e geometrica semplicità sono una contemporanea interpretazione dello stile art déco, che aveva coinciso con una delle età d’oro di Patek Philippe. la manifattura s’impegna a dare nuova vita – aggiungendo un pizzico di modernità – ad alcuni dei pezzi storici che fanno parte del suo retaggio e possono essere ammirati nel Patek Philippe museum.


Movimento meccanico a carica manuale. Calibro 215 PS. Quadrante ausiliario dei secondi. Fianco della lunetta incastonato con 108 diamanti (~0,31 carati). Quadrante grené bianco argenté con cifre romane brune. Cinturino: in alligatore a squama quadrata, cucito a mano, castano scuro lucido, impunture color crema. Fibbia ad ardiglione. In oro rosa. Fondo cassa in cristallo di zaffiro. Impermeabile fino a 30 m. Dimensioni cassa: 30 x 33,8 mm. Spessore: 7.6 mm.

Prezzo:

TOGGLE
Questo orologio è stato aggiunto alla lista dei desideri

Calibro

215 PS
Carica manuale

Patek Philippe Calibro 215 PS - Fronte
Fronte Retro

215 PS
Carica manuale

Quadrante ausiliario dei secondi. Diametro: 21,9 mm. Spessore: 2,55 mm. Componenti: 130. Ponti: 5. Rubini: 18. Riserva di carica min. 44 ore. Bilanciere: Gyromax®. Frequenza: 28.800 alternanze/ora (4 Hz). Spirale del bilanciere: Spiromax®. Segno distintivo: Sigillo Patek Philippe.

Savoir-faire

Attenzione ai dettagli
Incastonatura

Che si parli di rubini, smeraldi, zaffiri o diamanti, ogni pietra preziosa deve soddisfare i rigorosi standard del Sigillo Patek Philippe ed essere un esemplare di qualità eccellente. La Manifattura impiega solo diamanti di purezza “Internally Flawless” e di gradazioni cromatiche comprese tra D (bianco eccezionale +) e G (bianco extra); il taglio deve corrispondere alle specifiche internazionali “excellent” o “very good”. Le pietre preziose sono tutte incastonate a mano e non sono mai incollate con sostanze adesive. L’incastonatore sistema la pietra nella noyure e ribatte il bordo metallico circostante, quasi sempre d’oro, per fissarla in posizione. In caso di file di pietre controlla che tutte le gemme si trovino alla medesima altezza e siano orientate nella stessa direzione. Tiene poi sempre conto della forma e del carattere di ogni singola pietra, per esaltarne bellezza e lucentezza, nell’incastonatura tradizionale (a grani), nell’incastonatura “aleatoria" (che ricorda un cielo stellato) o quando i diamanti taglio baguette sono utilizzati a mo’ di indici.

Il nostro sito utilizza i cookie per garantire il corretto funzionamento delle procedure e le analisi, come descritto nella nostra "cookie policy", e per offrirti la migliore esperienza di navigazione. Continuando la navigazione senza modificare le impostazioni accetti l'utilizzo dei cookie.

OK