Introduzione

4947/1A
- Complicazioni
Carica automatica

Patek Philippe propone per la prima volta il Calendario Annuale in una cassa rotonda tipo Calatrava, in acciaio lucido, dal diametro di 38 mm, che si adatta a ogni polso. Questo orologio è dotato di un nuovo bracciale integrato, con cinque file di maglie, interamente lucidato. I riflessi dell’acciaio si abbinano a un elegante quadrante blu notte impreziosito da una doppia satinatura verticale e orizzontale. Il Calendario Annuale brevettato Patek Philippe richiede una sola correzione all’anno.

Orologio
Movimento meccanico a carica automatica. Calibro 324 S QA LU. Calendario Annuale. Giorno e mese a lancette. Data a finestrella. Fasi lunari. Secondi al centro.
Quadrante
Blu, satinato verticale e orizzontale (finitura shantung, cifre applicate in oro.
Cassa
Acciaio. Fondo cassa in cristallo di zaffiro. Impermeabile fino a 30 m. Diametro: 38 mm. Spessore: 11 mm.
Bracciale
Acciaio. Fermaglio déployant.
Prezzo :

Questo orologio è stato aggiunto alla lista dei desideri

Altre versioni

Calibro

324 S QA LU
Carica automatica

Patek Philippe Calibro 324 S QA LU - Fronte
Fronte Retro

324 S QA LU
Carica automatica

Calendario Annuale. Fasi lunari. Diametro: 30 mm. Spessore 5,32 mm. Componenti: 328. Ponti: 10. Rubini: 34. Riserva di carica: min. 35 ore – max. 45 ore. Massa oscillante: rotore centrale in oro 21 ct. Bilanciere: Gyromax®. Frequenza: 28.800 alternanze/ora (4 Hz). Spirale del bilanciere: Spiromax®. Segno distintivo: Sigillo Patek Philippe.

Regolazioni

Come si regola l'indicatore delle fasi lunari?

calendario lunare
calendario lunare
calendario lunare
calendario lunare
calendario lunare
calendario lunare
calendario lunare
Il disco, ricavato da una lastra di corindone (cristallo di zaffiro) e decorato con stelle e due lune dorate su fondo blu o bianco, a rappresentare la volta celeste, ruota all’interno di una finestrella.

L'oro è depositato sul disco mediante un procedimento sotto vuoto che ricorre a una maschera fotografica per dare forma alle lune e alle stelle. Il bordo superiore della finestrella è sagomato in modo da riprodurre visivamente il ciclo lunare.

All’inizio di ogni lunazione, una delle due lune dorate appare nella zona sinistra della finestrella; inizialmente forma una falce di luna crescente, emergendo da dietro la sagoma tonda, poi cresce progressivamente con il passare dei giorni.

A metà ciclo lunare la luna piena è visibile al centro del quadrante, poi inizia la fase calante andando a nascondersi dietro la seconda sagoma tonda.

Quando questa prima luna è completamente scomparsa, la seconda luna raffigurata sul disco è pronta a fare capolino da sinistra.

Savoir-faire

Attenzione ai dettagli
La creazione del quadrante

Nel mondo dell’orologeria la creazione del quadrante è una forma d’arte a sé. Trattandosi della parte che comunica con noi, la faccia dell’orologio non deve infatti risultare semplicemente bella e armoniosa, ma anche chiaramente leggibile. La creazione e la finitura dei quadranti richiede abilità manuali antiche e trucchi del mestiere tramandati di generazione in generazione. Per un quadrante Patek Philippe occorrono tra i quattro e i sei mesi di lavorazione e tra le 50 e le 200 operazioni, tecniche decorative comprese.

Il nostro sito utilizza i cookie per garantire il corretto funzionamento delle procedure e le analisi, come descritto nella nostra "cookie policy", e per offrirti la migliore esperienza di navigazione. Continuando la navigazione senza modificare le impostazioni accetti l'utilizzo dei cookie.

OK