(Questo contenuto è temporaneamente disponibile solo in inglese. Grazie per la vostra comprensione.)

Patek Philippe scrive un nuovo capitolo della sua storia degli orologi con calendario

Mai prima d’ora la manifattura aveva realizzato un orologio da polso che indicasse il giorno della settimana, la data e il mese in linea, come nella nuova Ref. 5236P-001, che viene presentato in anteprima con un’elegante cassa in platino e quadrante blu.

Patek Philippe scrive un nuovo capitolo della sua storia degli orologi con calendario

Mai prima d’ora la manifattura aveva realizzato un orologio da polso che indicasse il giorno della settimana, la data e il mese in linea, come nella nuova Ref. 5236P-001, che viene presentato in anteprima con un’elegante cassa in platino e quadrante blu.

“Anche le modifiche apparentemente minime meritano le nostre idee più innovative”

Il Presidente Thierry Stern.

“Anche le modifiche apparentemente minime meritano le nostre idee più innovative”

Il Presidente Thierry Stern.

In qualità di manifattura a conduzione familiare, il nostro senso del passato ci incoraggia a essere sempre innovativi. Il nuovo Calendario Perpetuo dimostra che da Patek Philippe, i confini dell’orologeria non rappresentano un limite.

In qualità di manifattura a conduzione familiare, il nostro senso del passato ci incoraggia a essere sempre innovativi. Il nuovo Calendario Perpetuo dimostra che da Patek Philippe, i confini dell’orologeria non rappresentano un limite.

Un nuovo quadrante per una grande complicazione che definisce la manifattura
Un nuovo quadrante per una grande complicazione che definisce la manifattura
Un innovativo meccanismo di visualizzazione coronato da tre brevetti

Per assicurare una visualizzazione del calendario in linea più ampia possibile e di grande leggibilità, il minimo consumo di energia e una straordinaria affidabilità, gli ingegneri di Patek Philippe hanno sviluppato una visualizzazione del calendario composta da quattro dischi rotanti – uno per il giorno della settimana, due per la data e uno per il mese – tutti e quattro perfettamente integrati sullo stesso piano. Solo questo meccanismo brevettato ha richiesto 118 componenti aggiuntivi rispetto a un calendario perpetuo convenzionale.

Nel video seguente è illustrato il funzionamento interno del nuovo calibro meccanico a carica automatica 31-260 PS QL.

Un innovativo meccanismo di visualizzazione coronato da tre brevetti

Per assicurare una visualizzazione del calendario in linea più ampia possibile e di grande leggibilità, il minimo consumo di energia e una straordinaria affidabilità, gli ingegneri di Patek Philippe hanno sviluppato una visualizzazione del calendario composta da quattro dischi rotanti – uno per il giorno della settimana, due per la data e uno per il mese – tutti e quattro perfettamente integrati sullo stesso piano. Solo questo meccanismo brevettato ha richiesto 118 componenti aggiuntivi rispetto a un calendario perpetuo convenzionale.

Nel video seguente è illustrato il funzionamento interno del nuovo calibro meccanico a carica automatica 31-260 PS QL.

Dietro le quinte: come si realizza il Calendario Perpetuo in linea

Scopri in esclusiva i nostri laboratori e lasciati conquistare dalla passione, dalla cura per i dettagli e dalla pazienza dei nostri artigiani che assemblano, lucidano a mano e incassano i componenti della Ref. 5236P-001 secondo l’impareggiabile tradizione Patek Philippe.

Dietro le quinte: come si realizza il Calendario Perpetuo in linea

Scopri in esclusiva i nostri laboratori e lasciati conquistare dalla passione, dalla cura per i dettagli e dalla pazienza dei nostri artigiani che assemblano, lucidano a mano e incassano i componenti della Ref. 5236P-001 secondo l’impareggiabile tradizione Patek Philippe.

Calendario Perpetuo, la grande complicazione per eccellenza

I calendari perpetui sono da sempre i protagonisti delle collezioni di Patek Philippe, dove sono presenti in diversi design, con visualizzazione a lancetta o a finestrella e diverse configurazioni di quadrante.

Il primo orologio da polso contenente questa grande complicazione (movimento N° 97’975), presentato nel 1925, è esposto al Patek Philippe Museum di Ginevra (N° P-72). Sempre al Patek Philippe Musem è visibile un orologio da tasca del 1972 (N° P-1450) che esibisce una finestrella panoramica con un sistema di calendario nel formato statunitense (mese, data, giorno).

Calendario Perpetuo, la grande complicazione per eccellenza

I calendari perpetui sono da sempre i protagonisti delle collezioni di Patek Philippe, dove sono presenti in diversi design, con visualizzazione a lancetta o a finestrella e diverse configurazioni di quadrante.

Il primo orologio da polso contenente questa grande complicazione (movimento N° 97’975), presentato nel 1925, è esposto al Patek Philippe Museum di Ginevra (N° P-72). Sempre al Patek Philippe Musem è visibile un orologio da tasca del 1972 (N° P-1450) che esibisce una finestrella panoramica con un sistema di calendario nel formato statunitense (mese, data, giorno).

Calendari Perpetui

Il nostro sito utilizza i cookie per garantire il corretto funzionamento delle procedure e le analisi, come descritto nella nostra "cookie policy", e per offrirti la migliore esperienza di navigazione. Continuando la navigazione senza modificare le impostazioni accetti l'utilizzo dei cookie.

OK