Gondolo
7041R-001
2011

Questo episodio ripercorre lo straordinario patrimonio del Gondolo: dalle origini brasiliane alla fine del XIX secolo, fino all’odierna collezione ispirata all’Art Deco.

Le attuali collezioni Gondolo per uomo e per donna riflettono tutta la diversità delle forme nate in quell’era d’oro della storia della Manifattura.

Collezione Gondolo

L’origine del Gondolo

L’origine del Gondolo

La collezione Gondolo deve il suo nome al celebre concessionario Gondolo & Labouriau di Rio de Janeiro, con cui Patek Philippe ha avuto un solido e fruttuoso rapporto di lavoro tra il 1872 e il 1927.

Da questo legame privilegiato sono nati segnatempo appositamente progettati per il rivenditore brasiliano: i celebri “Chronometro Gondolo”. Inizialmente, la collezione era esclusivamente composta di orologi da tasca, cui si sono aggiunti negli anni 1920 i primi orologi da polso.

In un momento difficile per l’Europa, che si trovava a fare i conti con il periodo buio della Prima Guerra Mondiale, la maison Gondolo & Labouriau assorbiva da sola un terzo della produzione di orologi Patek Philippe.

Le vendite in Brasile erano a tal punto fiorenti che il nome “Patek” era diventato sinonimo di “orologio”. Non si diceva più “ho acquistato un orologio”, ma “ho acquistato un Patek”, anche quando si trattava di un segnatempo non prodotto da Patek Philippe.

Orologi da tasca Chronometro Gondolo (primi anni del 1900)

Gondolo
Chronometro Gondolo
Inv. P-187 (1905), Patek Philippe Museum

Orologi da tasca Chronometro Gondolo (primi anni del 1900)

Gli orologi da tasca Chronometro Gondolo indicavano l’ora, i minuti e i secondi e, a volte, disponevano di un quadrante 24 ore o delle funzioni cronografiche.

Negli anni i segnatempo sono stati realizzati in nove diverse dimensioni (con movimenti da 10 a 22 linee) e, inizialmente, si distinguevano per la loro sobrietà e il loro carattere essenziale.

Il “Valzer Patek”, creato da F. Santini per Gondolo & Labouriau (1912 circa)

Il “Valzer Patek”, creato da F. Santini per Gondolo & Labouriau (1912 circa)

Per rendere omaggio al duraturo rapporto professionale tra Patek Philippe e Gondolo & Labouriau, F. Santini compose il “Valzer Patek” (1912 circa) che allietava le feste presso i Club Gondolo.

Movimento appositamente destinato a un Chronometro Gondolo (primi anni del 1900)

Gondolo

Movimento appositamente destinato a un Chronometro Gondolo (primi anni del 1900)

Tra tutte le caratteristiche tecniche richieste a un movimento per poter essere ufficialmente un “Chronometro Gondolo” la più esclusiva era la presenza d’ingranaggi in oro 9 carati.

In secondo luogo, si richiedeva che l’ébauche del movimento si basasse su un disegno di Jean Adrien Philippe (1815-1894) brevettato negli Stati Uniti il 13 gennaio 1891.

Orologi da polso Chronometro Gondolo (inizio anni 1920)

Gondolo
Chronometro Gondolo
Inv. P-663 (1921), Patek Philippe Museum

Orologi da polso Chronometro Gondolo (inizio anni 1920)

Gli orologi da polso Chronometro Gondolo si distinguevano dagli orologi da tasca Chronometro Gondolo per il loro stile più esuberante.

Durante la cosiddetta Jazz Age, per esempio, le casse di questi segnatempo potevano essere tonde, di forma quadrata, rettangolare, tonneau oppure coussin (detta anche “carré cambré”, quadrata ricurva).

Orologi Chronometro Gondolo esposti al Patek Philippe Museum, Ginevra

Gondolo
Inv. P-527 (1905), Patek Philippe Museum

Orologi Chronometro Gondolo esposti al Patek Philippe Museum, Ginevra

Alcuni orologi da tasca storici Chronometro Gondolo e orologi da polso degli inizi degli anni 1920 – parte integrante del patrimonio della manifattura – possono essere ammirati presso il Patek Philippe Museum di Ginevra.

Collezione Twenty~4 Ref. 4910 e 4920

Ref. 4824J
Ref. 4824J
(1993)
Ref. 4920R
Ref. 4920R
(Collezione attuale)

Collezione Twenty~4 Ref. 4910 e 4920

I modelli Gondolo per donna hanno ispirato la collezione Twenty~4, che ne reinterpreta l’estetica in uno spirito contemporaneo.

Questa “discendenza” è particolarmente evidente negli orologi Gondolo Ref. 4824 e 4825 del 1993, il cui design ha senza dubbio ispirato e influenzato la prima collezione Twenty~4 presentata nel 1999.

Gondolo Haute Joaillerie Ref. 7099

Inv.P-1322
Inv.P-1322
(1921)
Ref. 7099G
Ref. 7099G
(Collezione attuale)

Gondolo Haute Joaillerie Ref. 7099

Il Gondolo Haute Joaillerie Ref. 7099G possiede un quadrante in oro guilloché a mano con 367 diamanti incastonati, un fondo cassa in vetro zaffiro ricurvo e un calibro 25-21 REC a carica manuale. Il segnatempo s’ispira a un modello Chronometro Gondolo in oro giallo di forma tonneau del 1921.

Gondolo Ref. 7041 e Gondolo Haute Joaillerie Ref. 7042

Inv.P-1023
Inv.P-1023
(1923)
Ref. 7041R
Ref. 7041R
(Collezione attuale)
Ref. 7042/100G
Ref. 7042/100G
(Collezione attuale)

Gondolo Ref. 7041 e Gondolo Haute Joaillerie Ref. 7042

Il Gondolo con piccoli secondi Ref. 7041R e il Gondolo Haute Joaillerie Ref. 7042 ospitano entrambi un movimento a carica manuale all’interno di una cassa di forma coussin.

La Ref. 7042 esibisce un pavé di diamanti dalla lunetta al bracciale, mentre la Ref. 7041 vanta un’estetica Art déco.

Entrambe si ispirano alla Ref. 176 209, del 1923.

Gondolo Serata, Ref. 4972

Gondolo
Ref. 4972/1G
(Collezione attuale)

Gondolo Serata, Ref. 4972

Una delle caratteristiche più riconoscibili del Gondolo Serata Ref. 4972G è il quadrante in madreperla guilloché.

Dal nome del segnatempo, “Serata”, si evince che si tratta innanzitutto di un elegante segnatempo da sera per donna.

Il nostro sito utilizza i cookie per garantire il corretto funzionamento delle procedure e le analisi, come descritto nella nostra "cookie policy", e per offrirti la migliore esperienza di navigazione. Continuando la navigazione senza modificare le impostazioni accetti l'utilizzo dei cookie.

OK